Mese: ottobre 2011

Dietro alle tendenze

Maurizio Costa (vicepresidente e amministratore delegato di Mondadori) qualche giorno fa a proposito di orizzonti digitali editoriali ha scritto: “L’evoluzione in corso non porterà alla fine della “forma libro” tradizionale. Ci saranno due modelli di consumo, due forme di lettura…

Chi controlla i controllori

L’AgCom (l’agenzia statale che ha il compito di vigilare nell’ambito delle telecomunicazioni in Italia) ha da qualche mese redatto una delibera che si propone di attuare una regolamentazione del copyright italiano su internet. Roba grossa, qui se ne è parlato…

L’occhio del Purgatorio

Cogliendo al volo l’Urania Collezione di questo mese, il numero 105, mi sono preso L’occhio del Purgatorio di Jacques Spitz. È considerato un classico della fantascienza, anche se non è proprio un racconto di fantascienza. L’elemento di scienza fantastica è un…

La delibera sul diritto d’autore

Più di un mese fa, per la precisione il 4 settembre scorso, ha avuto luogo una conferenza davvero molto istruttiva dall’ambizioso titolo di Intelligenza della rete. Si è svolta sotto la bandiera della festa del Partito Democratico a Pesaro e…

Eppur non si muove

C’è un personaggio della Marvel Comics che si chiama Blob, uno dei mutanti cattivi che ha messo in difficoltà persino Hulk resistendo ai suoi pugni formidabili e al suo cieco furore.  Blob è talmente pesante e denso che genera una sorta di forza di…

Allons enfants de la Fnac

In Francia ci si para a battaglia in ambito di editoria digitale: “La Fnac scommette sul libro elettronico e cerca di sbarrare la strada ad Amazon sul mercato francese. La catena di libri e tecnologia, presente anche in Italia, ha…

La mossa del Cavallero

E’ abbastanza disarmante lo scambio di punti di vista che è avvenuto in occasione della Frankfurt Buchmesse, la fiera del libro di Francoforte che si sta svolgendo proprio in queste ore, che ha messo di fronte Riccardo Cavallero (direttore generale…

Una specie di corto circuito

Una specie di corto circuito. Dopo aver letto articoli e commenti che hanno gettato (giustamente) il crucifige su Amazon in quanto quint’essenza dello squalismo pseudo neo-liberista (dove in realtà di neo non c’è un bel nulla ma è la solita…

La brocca non si è rotta

Prima di Lost sono state immaginate molte storie che iniziavano con un incidente aereo e continuavano raccontando la vicenda di sopravvissuti che non sarebbero stati più gli stessi da allora in avanti. Una di queste è I Versi Satanici di…

Sembrava…

“[…]Le fiorenti aziende tessili o calzaturiere del sud Italia sono diventate nel tempo sempre più un ricordo. Si trattava di maglifici, ricamifici, oasi del corredo spuntate tra fine anni Settanta e inizio Ottanta in piccoli centri che iniziarono la propria…

Indifferenza al marchio

Questa immagine mi fa morire dal ridere e per certi versi la trovo perfino rassicurante 🙂 Morto uno Steve Jobs è appena (ri)nato Steve Workers.  Maggiori dettagli su Giap, sul suo profilo Twitter, su Tumblr.   Post di argomento affine:“The Daily”…